La forfora o in gergo scientifico Pitiriasi – quei fastidiosi fiocchi di pelle asciutti e bianchi che siamo costretti a spazzolare via dalle spalle – è innocua. Ma può essere imbarazzante e pruriginosa.

molecola forforaNon è un problema che riguarda davvero i capelli o la frequenza con cui vengono lavati: riguarda la pelle del cuoio capelluto.

Il problema sono le cellule della pelle che crescono e muoiono troppo velocemente. Non è chiaro perché ciò accada. Un fungo molto comune chiamato Malassezia può contribuire alla forfora. Questo fungo vive sul cuoio capelluto della maggior parte degli adulti sani senza causare problemi. Una teoria è che il sistema immunitario di una persona con forfora possa reagire in modo eccessivo a quel fungo.

La forfora può costituire un motivo di disagio nelle relazioni interpersonali, ma è possibile intervenire.

Forfora secca e forfora grassa, come distinguerle?

La forfora secca si riconosce per fiocchi bianchi o grigiastri, costituiti da piccole squame che cadono come neve quando vengono toccati su cute secca o normale. Di norma, indica una condizione di disidratazione del cuoio capelluto.

La forfora grassa, dal canto suo, si manifesta con fiocchi oleosi e gialli, abbastanza grandi da rimanere uniti a causa del sebo che funge da colla. Va da sé che questo problema riguarda un cuoio capelluto oleoso e pertanto bisognerebbe in primis eliminare le impurità e l’eccesso d’olio

Forfora in gravidanza

Le fluttuazioni ormonali legate alla gravidanza possono causare una serie di diversi cambiamenti corporei, anche per i capelli. Per esempio, durante la gravidanza i capelli di molte donne appaiono più pieni, più spessi e più lucenti. La ragione? Una maggiore presenza di estrogeni, che ha un effetto sul ciclo di crescita dei capelli. Anche la forfora durante la gravidanza potrebbe essere il risultato di cambiamenti ormonali.

Durante la gravidanza, il corpo è più sensibile ai cambiamenti della pelle, quindi potrebbe valere la pena aggiornare la routine di cura dei capelli per adattarsi a queste fluttuazioni ormonali, scegliendo prodotti delicati per il cuoio capelluto.

forfora capelliLe cause della forfora

Le cause esatte della forfora non sono note.

La forfora può peggiorare in concomitanza con periodi di stress o malattie. Anche temperature fredde e asciutte possono scatenare o peggiorare la forfora. Un’altra causa comune è la dermatite seborroica o la seborrea. Una teoria è che la forfora sia collegata alla produzione di ormoni, poiché spesso inizia nel periodo della pubertà.

Vediamo nel dettaglio alcuni possibili fattori.

Dermatite seborroica

La forfora consiste in scaglie di pelle che si accumulano nei capelli. Le persone con dermatite seborroica hanno la pelle irritata e grassa e hanno maggiori probabilità di avere la forfora.

La dermatite seborroica colpisce molte aree della pelle, tra cui la parte posteriore delle orecchie, lo sterno, le sopracciglia e i lati del naso. La pelle è rossa, grassa e coperta da squame bianche o gialle.

La dermatite seborroica è strettamente legata alla Malassezia Furfur, un fungo che normalmente vive sul cuoio capelluto e si nutre degli oli che i follicoli piliferi secernono. Di solito non causa problemi, ma in alcune persone diventa iperattivo, causando irritazione del cuoio capelluto e producendo cellule cutanee extra. Man mano che queste cellule cutanee extra muoiono e cadono, si mescolano con l’olio dei capelli e del cuoio capelluto, formando la forfora.

Spazzolatura dei capelli insufficiente

La pettinatura o la spazzolatura dei capelli riduce regolarmente il rischio di forfora, perché aiuta la normale eliminazione delle cellule morte della pelle.

Lievito

Alcune ricerche hanno rilevato che le persone sensibili al lievito hanno una probabilità leggermente maggiore di avere problemi di forfora, quindi il lievito potrebbe svolgere un ruolo. La forfora è spesso peggiore durante i mesi invernali e migliore quando il clima è più caldo. Ciò può essere dovuto al fatto che la luce ultravioletta (raggi UVA) del sole contrasta il lievito.

Pelle secca

Le persone con pelle secca hanno maggiori probabilità di avere la forfora. L’alternanza tra l’aria fredda invernale e la permanenza in ambienti surriscaldati è una causa comune di prurito del cuoio capelluto e desquamazione della pelle. La forfora che deriva dalla pelle secca tende ad avere scaglie più piccole e non oleose.

Shampoo e prodotti per l’igiene personale

prodotti fase igienica

Alcuni prodotti per la cura dei capelli possono aggredire il cuoio capelluto, rendendolo pruriginoso e irritato. Lo shampoo è frequentemente una causa della forfora in quanto, se troppo aggressivo o inadatto alle caratteristiche personali, può irritare il cuoio capelluto.

Alcuni ritengono che lavaggi non troppo frequenti potrebbero causare un accumulo di olio e cellule morte della pelle, portando alla forfora, ma questa tesi non è supportata da evidenze scientifiche.

Alcuni disturbi della pelle

Le persone con psoriasi, eczema e altri condizioni patologiche della pelle tendono ad avere la forfora più frequentemente di chi non ne soffre.

Ad esempio la tinea capitis, un’infezione fungina nota anche come tigna del cuoio capelluto, può causare forfora.

Condizioni mediche

Gli adulti con malattia di Parkinson e alcune altre malattie neurologiche sono più inclini alla forfora e alla dermatite seborroica. Uno studio ha scoperto che tra il 30 e l’83% delle persone con HIV ha dermatite seborroica, rispetto al 3-5% nella popolazione generale. I pazienti che si stanno riprendendo da un infarto o da un ictus e quelli con un sistema immunitario debole possono essere più inclini alla forfora.

Alimentazione

Non consumare abbastanza alimenti che contengono zinco, vitamine del gruppo B e alcuni tipi di grassi può aumentare il rischio.

Stress

Lo stress è ritenuto un fattore legato a molti problemi del nostro organismo, tra cui anche la produzione di forfora.

Età e sesso

La forfora è più probabile dall’adolescenza alla mezza età, sebbene possa durare tutta la vita. Colpisce gli uomini più delle donne, probabilmente per ragioni legate agli ormoni.

Raramente ci sono complicazioni con la forfora e normalmente non è necessario consultare un medico; tuttavia, a volte la forfora può essere un segno di una condizione medica più grave.

La forfora fa cadere i capelli?

Alcune persone con forfora lamentano anche la perdita di capelli, colpa della forfora? No. Nella maggior parte dei casi, la forfora non causa direttamente la caduta dei capelli.

Tuttavia, il prurito che provoca può portare a graffi e traumi sul cuoio capelluto.

Ciò può danneggiare i follicoli piliferi, causando una certa perdita di capelli, anche se mai la completa calvizie. Inoltre, la forfora può aumentare la perdita di capelli nelle persone con alopecia androgenetica, una condizione che provoca calvizie maschile e femminile.

Come eliminare la forfora

Sbarazzarsi della forfora è di solito possibile senza farmaci. Tuttavia, poiché la forfora può essere il risultato di diversi fattori, è importante distinguere la tipologia di forfora e cercare di individuare le cause.

Non è raro infatti che chi procede affidandosi al fai-da-te o a rimedi “casalinghi” spesso vada avanti a lungo con frustranti e infruttuosi tentativi ed errori che nei casi migliori non producono risultati e, nei peggiori, possono addirittura aggravare il problema.

Buone abitudini per contrastare la forfora

Ci sono alcuni cambiamenti nello stile di vita che possono aiutare, come:

  • Gestire lo stress: lo stress può scatenare la forfora in alcune persone, quindi gestirla meglio può ridurre i sintomi.
  • Lavaggi più frequenti: se hai i capelli grassi e il cuoio capelluto, il lavaggio quotidiano può aiutare.
  • Luce solare: limitare l’esposizione ai raggi solari può essere utile.

Rimedi per la forfora o shampoo per forfora

Il primo e più semplice passo per sbarazzarsi della forfora è passare dall’uso di uno shampoo normale a uno shampoo antiforfora. Se la forfora è causata dall’irritazione della pelle causata dal tuo shampoo, di solito è sufficiente per risolvere il problema.

prodotti fase igienica

Una cosa da sapere è che molti shampoo antiforfora hanno formule diverse, il che significa che vorrai provare diversi marchi diversi per trovare una formula che funzioni per te.

Alcuni dei migliori ingredienti da cercare in uno shampoo antiforfora includono alcuni elementi come lo zinco piritione, il ketoconazolo, il solfuro di selenio, l’acido salicilico e altri elementi, che hanno tutti i benefici reali per il trattamento di pelle secca, olio di cuoio capelluto e forfora.

Potrebbero essere necessarie diverse settimane per interrompere la forfora, quindi non saltare alle conclusioni sugli shampoo nella prima o nelle prime due settimane.