La perdita di capelli è un evento fisiologico e assolutamente naturale: è normale perdere tra i 50 e i 100 capelli al giorno, quasi inavvertitamente. Poiché sulla testa abbiamo circa 100.000 capelli, questa piccola perdita di fatto non è evidente.

prodotti fase igienica
Di norma, nuovi capelli sostituiscono i capelli persi, ma non sempre questo accade. La caduta dei capelli può svilupparsi gradualmente nel corso degli anni o verificarsi improvvisamente, può essere permanente o temporanea.

È impossibile contare la quantità di capelli persi in un dato giorno. Un campanello d’allarme per una perdita eccessiva potrebbe essere una grande quantità di capelli nello scarico dopo aver lavato i capelli o interi ciuffi di capelli nella spazzola; in questo caso si potrebbe anche notare un diradamento dei capelli o un vero e proprio incipit di calvizie.

Le cause della caduta dei capelli

caduta capelli 400x200 2Per intervenire in caso di perdita di capelli, è innanzitutto importante provare a determinare la causa alla base della caduta. La causa più comune è la calvizie ereditaria di tipo maschile o femminile, o alopecia androgenetica.
L’ereditarietà è il primo responsabile della perdita di capelli e può innescare il problema già nella pubertà.

In altri casi, la caduta dei capelli può verificarsi come conseguenza di una improvvisa interruzione del ciclo di ricrescita dei capelli. Malattie importanti, interventi chirurgici o eventi traumatici possono innescare la caduta dei capelli che tuttavia, in questi casi, iniziano naturalmente a ricrescere.

Ormoni

I cambiamenti ormonali possono causare la caduta temporanea dei capelli, ad esempio in caso di gravidanza, parto, interruzione nell’uso della pillola anticoncezionale e menopausa.

Malattie

Alcune condizioni mediche possono causare la caduta dei capelli. Tra queste ricordiamo: le malattie della tiroide, l’alopecia areata (una malattia autoimmune che attacca i follicoli piliferi), infezioni del cuoio capelluto (ad esempio la tigna), ed infine tutte quelle malattie che causano cicatrici (come il lichen planus e alcuni tipi di lupus), che possono provocare la caduta permanente dei capelli proprio a causa delle cicatrici stesse.

Medicinali

La caduta dei capelli può anche essere dovuta ad alcuni tipi di farmaci, più comunemente quelli usati per trattare patologie oncologiche, ipertensione, artrite, depressione, problemi cardiaci.

Stress

Uno shock fisico o emotivo può provocare una notevole perdita di capelli. Esempi di questo tipo di shock includono un lutto in famiglia, un’improvvisa ed estrema perdita di peso ma anche una febbre molto alta.

Trazione

Le persone con tricotillomania (disturbo della trazione dei capelli) hanno un bisogno incontrollato di strapparsi i capelli, di solito dalla testa, dalle sopracciglia o dalle ciglia.

La perdita di capelli da trazione può essere anche dovuta a pettinature che esercitano una pressione sui follicoli tirando indietro i capelli molto strettamente, come code di cavallo o trecce.

Alimentazione

Una dieta priva di proteine, ferro e altri nutrienti può essere la responsabile di un diradamento dei capelli.

Cambi di stagione

La caduta dei capelli stagionale in autunno è spesso causata dalle ripercussioni dell’estate. A causa dei danni causati dal calore, dall’esposizione al cloro e all’acqua salata e dall’esposizione al sole, i capelli dopo l’estate possono essere fragili, secchi e inclini a spezzarsi. Tuttavia, non c’è bisogno di farsi prendere dal panico: è possibile intervenire sul danno e restituire salubrità alla chioma.

Caduta dei capelli: rimedi naturali

Prima di ricorrere ad estremi rimedi contro la caduta dei capelli, come farmaci aggressivi, parrucche o un trapianto di capelli, è bene sapere che è possibile aiutare la propria chioma a star meglio, apportando dei piccoli cambiamenti alla propria routine quotidiana.

Rituale di benessere

caduta capelli 750x411 2Prima di tutto, è importante dedicare del tempo durante la settimana per concentrarsi solo sui propri capelli e la loro cura. Fare questo passo e prendersi cura di sé è molto utile specie se la caduta dei capelli è correlata a problemi emotivi o legati allo stress. Bisogna rimanere positivi e fare del proprio meglio per mantenere uno stile di vita sano, insieme ad un piano di trattamento specifico per i capelli.

Massaggi

Massaggiare il cuoio capelluto può aiutare a ripristinare la crescita dei capelli, soprattutto se fatto con prodotti specifici e nutrienti come la lozione Alopexin forte. Questo stimola il cuoio capelluto e può migliorare lo spessore dei capelli. Inoltre, anche dedicare del tempo a massaggiare il cuoio capelluto ogni giorno può aiutare ad alleviare lo stress e la tensione.

Ginseng per i capelli

Diversi studi hanno dimostrato che il ginseng potrebbe essere utile per i follicoli piliferi. Poiché è noto per stimolare il cuoio capelluto e incoraggiare la crescita dei capelli, è spesso usato come componente essenziale in molti shampoo.

Le proprietà del ginseng migliorano la capacità di rigenerazione dei capelli, stimolando il flusso sanguigno al cuoio capelluto e combattendo la miniaturizzazione del follicolo pilifero: il ginsenoside contenuto nel ginseng è noto per rafforzare le radici dei capelli, prevenendone quindi l’ulteriore perdita. Il ginseng migliora anche la circolazione sanguigna all’interno del corpo e rinforza il sistema immunitario.

Aiuta a ridurre i livelli di stress che possono essere un grande fattore scatenante sia per la caduta dei capelli nell’uomo che nelle donne.

Un aiuto dall’interno

Se, come abbiamo visto, l’alimentazione da sola non basta a fornire ai capelli tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere sani e forti, è possibile optare per un integratore che supplisca con nutrienti specifici per la crescita dei capelli. Miglio, vitamine (E, H, complesso B), minerali, L-cistina, acido pantotenico, biotina e zinco sono alcuni degli ingredienti più efficaci per promuovere la crescita nelle persone con capelli diradati, generando nuove cellule e rafforzando le cellule esistenti.

prodotti fase igienica

Costanza

Se davvero si vogliono migliorare i propri capelli, è importante trovare un piano e rimanere coerenti: i trattamenti possono richiedere alcuni mesi per dare risultati evidenti.

Prevenire la perdita dei capelli: trattamenti anti caduta

Ci sono molte cose che si possono fare per prevenire un’ulteriore perdita di capelli. Non abusare con le acconciature strette come trecce, code di cavallo o chignon che esercitano troppa pressione sui capelli. Nel tempo, queste pettinature possono danneggiare permanentemente i follicoli piliferi. Importante anche cercare di non tirare, torcere o strofinare i capelli in maniera aggressiva.

prodotti fase igienica
Avere cura dell’alimentazione, seguendo una dieta equilibrata che assicuri quantità adeguate di ferro e proteine. Alla bisogna, integrare l’alimentazione con prodotti che possano garantire il giusto livello di vitamine, sali minerali e aminoacidi.

Ancora, scegliere con cura i prodotti detergenti. Specie quando già si stanno perdendo i capelli, è bene privilegiare uno shampoo delicato per lavare i capelli e, a meno che i capelli non siano estremamente grassi, considerare di lavarli solo a giorni alterni. Nell’asciugatura i capelli vanno dolcemente tamponati e mai torti. Anche i prodotti e gli strumenti per lo styling sono comuni responsabili della caduta dei capelli. Asciugacapelli a temperature troppo alte e troppo ravvicinato, pettini riscaldati, piastre per capelli, tinture e decoloranti, permanenti, sono solo alcuni esempi di prodotti e strumenti che possono influire sulla caduta dei capelli.